Lixus: le officine per la salagione nel periodo mauretano

In età mauretana, più precisamente dal regno di Giuba II, gli impianti per la salagione del pesce, ubicati ai piedi della collina del Tchoummich, assumono la fisionomia oggi nota. Questo complesso, che attraverso vari interventi fu attivo fino agli inizi del VI s. d.C., è costituito da almeno 10 strutture, con ambienti destinati a sezionare il pesce, cisterne e 150 vasche impermeabilizzate per la produzione della salagione.