L'architettura sotto gli Almoravidi

Un hammam di età almoravide venuto casualmente in luce a Ceuta in occasione della demolizione di un edificio è stato recentemente oggetto di restauri; si trova presso l’estremità nord orientale della medina, nel quartiere che nell’XI secolo Al Bakri chiama “dei tre bagni”. Il nucleo più antico, edificato nel XII-XIII secolo, comprende tre ambienti coperti con volta a botte e provvisti di lucernari rettangolari; nel XIV secolo venne aggiunto un vano rettangolare con volta a crociera e prese di luce a stella per ampliare il settore freddo. Il bagno era alimentato da una grande cisterna sotterranea e aveva una serie di ambienti di servizio (latrina, forno); e ad esso si accedeva da una corte porticata. Della decorazione in marmo, che doveva essere molto ricca, sono rimasti pochi lacerti, in quanto il complesso fu sistematicamente spoliato durante l’occupazione portoghese.