La penisola tingitana: terra di incontro e di integrazione

Il Marocco e in particolare la penisola tingitana sono caratterizzati da una storia lunga e complessa, risultato dell’incontro e confronto tra culture esterne e substrato berbero.

La sua posizione geografica ha giocato un ruolo importante: lo Stretto di Gibilterra ha rappresentato il ponte tra l'Europa e l'Africa da una parte e tra l'Oceano Atlantico e il Mar Mediterraneo dall'altra; esso ha favorito intensi scambi, ma è stato anche veicolo di pericoli e attacchi.

Nella penisola tingitana la presenza umana, documentata fin dal Paleolitico, si è sviluppata attraverso differenti fasi e civiltà che hanno costituito un ricco patrimonio culturale: Fenici, Cartaginesi, Mauri, Romani, l’occupazione islamica, Spagnoli, Portoghesi e Inglesi rappresentano le componenti della diversità culturale che ha segnato la storia di questo territorio.

La regione di Tangeri-Tétouan, che nel passato fu terra di accoglienza per quanti furono costretti ad abbandonare Al Andalus, ne conserva la memoria assieme a quella di tante civiltà che, sviluppatesi in quel Mediterraneo che Fernand Braudel ha giustamente definito “continente liquido”, vi hanno lasciato una  straordinaria eredità umana e culturale.

Neolitico finale/Calcolitico
L’assenza di datazioni assolute per il momento finale del Neolitico recente rende difficile comprendere il ruolo svolto dai gruppi umani vissuti in...
Gli Alawiti
Gli Alawiti sono originari del Tafilalt, nel SO del paese, e discendono dal Profeta tramite il capostipite Hasan Al Dakhil, che era giunto in Marocco...
Periodo mauretano
Lixus. Vasche di salagione per la produzione del garum
Le prime notizie che abbiamo sul regno dei Mauri risalgono alla fine del II s. a.C. quando esso entra in contatto con Roma, benché le fonti storiche...
Neolitico medio-recente
Kaf Taht el Ghar
Una fase intermedia del Neolitico sarebbe riconoscibile attualmente attraverso la datazione (attorno alla seconda metà del V millennio a.C.) dei...
Neolitico antico
Grotta di El Khril. Figurina in terraccotta.
La facies più antica del Neolitico nel Maghreb è stata individuata in base alle ceramiche appartenenti a due gruppi, quella impressa cardiale, di...
Idrisidi
Asilah, città di fondazione Idriside
Il fondatore della dinastia, Idris I, si rifugiò in Marocco nel 786 per sfuggire al massacro dei discendenti del Profeta da parte degli Abbasidi, i...