La penisola tingitana: terra di incontro e di integrazione

Il Marocco e in particolare la penisola tingitana sono caratterizzati da una storia lunga e complessa, risultato dell’incontro e confronto tra culture esterne e substrato berbero.

La sua posizione geografica ha giocato un ruolo importante: lo Stretto di Gibilterra ha rappresentato il ponte tra l'Europa e l'Africa da una parte e tra l'Oceano Atlantico e il Mar Mediterraneo dall'altra; esso ha favorito intensi scambi, ma è stato anche veicolo di pericoli e attacchi.

Nella penisola tingitana la presenza umana, documentata fin dal Paleolitico, si è sviluppata attraverso differenti fasi e civiltà che hanno costituito un ricco patrimonio culturale: Fenici, Cartaginesi, Mauri, Romani, l’occupazione islamica, Spagnoli, Portoghesi e Inglesi rappresentano le componenti della diversità culturale che ha segnato la storia di questo territorio.

La regione di Tangeri-Tétouan, che nel passato fu terra di accoglienza per quanti furono costretti ad abbandonare Al Andalus, ne conserva la memoria assieme a quella di tante civiltà che, sviluppatesi in quel Mediterraneo che Fernand Braudel ha giustamente definito “continente liquido”, vi hanno lasciato una  straordinaria eredità umana e culturale.

Almoravidi
I berberi Almoravidi (Al Murabitun), che regnarono sull’Africa settentrionale e sulla Spagna nella seconda metà dell’XI secolo e nella prima del...
Neolitico antico
Grotta di El Khril. Figurina in terraccotta.
La facies più antica del Neolitico nel Maghreb è stata individuata in base alle ceramiche appartenenti a due gruppi, quella impressa cardiale, di...
Neolitico
Il Neolitico (o Età della Pietra Nuova, dal greco neos, antico e lithos, pietra) rappresenta una fase di cambiamenti molto importanti nei modi di...
Gli Alawiti
Gli Alawiti sono originari del Tafilalt, nel SO del paese, e discendono dal Profeta tramite il capostipite Hasan Al Dakhil, che era giunto in Marocco...
Neolitico medio-recente
Kaf Taht el Ghar
Una fase intermedia del Neolitico sarebbe riconoscibile attualmente attraverso la datazione (attorno alla seconda metà del V millennio a.C.) dei...
Tardantichità-Altomedioevo
Il III secolo fu per la Mauretania molto difficile: le difese di cui tutte le città si erano munite alla fine del II secolo non erano state...