La penisola tingitana: terra di incontro e di integrazione

Il Marocco e in particolare la penisola tingitana sono caratterizzati da una storia lunga e complessa, risultato dell’incontro e confronto tra culture esterne e substrato berbero.

La sua posizione geografica ha giocato un ruolo importante: lo Stretto di Gibilterra ha rappresentato il ponte tra l'Europa e l'Africa da una parte e tra l'Oceano Atlantico e il Mar Mediterraneo dall'altra; esso ha favorito intensi scambi, ma è stato anche veicolo di pericoli e attacchi.

Nella penisola tingitana la presenza umana, documentata fin dal Paleolitico, si è sviluppata attraverso differenti fasi e civiltà che hanno costituito un ricco patrimonio culturale: Fenici, Cartaginesi, Mauri, Romani, l’occupazione islamica, Spagnoli, Portoghesi e Inglesi rappresentano le componenti della diversità culturale che ha segnato la storia di questo territorio.

La regione di Tangeri-Tétouan, che nel passato fu terra di accoglienza per quanti furono costretti ad abbandonare Al Andalus, ne conserva la memoria assieme a quella di tante civiltà che, sviluppatesi in quel Mediterraneo che Fernand Braudel ha giustamente definito “continente liquido”, vi hanno lasciato una  straordinaria eredità umana e culturale.

Le grandi dinastie
Sotto le grandi dinastie berbere degli Almoravidi e degli Almohadi la penisola Tingitana, terminato il periodo di anarchia e di frammentazione...
Almohadi
Il malcontento che la dominazione almoravide aveva generato si concretizzò in un movimento di opposizione delle tribù berbere Masmuda dell’Alto...
Saadidi
La tribù Shorfa dei Banu Sa’ad sosteneva di essere originaria dello Hidjaz e di discendere dal Profeta, attribuendosi la qualità di sharifiana; nel...
Periodo fenicio
Ceramica di epoca fenicia
 La colonizzazione dei Fenici dalle città di Tiro e Sidone (nell’attuale Libano), determinata dalla pressione degli Assiri e quindi dall’...
Almoravidi
I berberi Almoravidi (Al Murabitun), che regnarono sull’Africa settentrionale e sulla Spagna nella seconda metà dell’XI secolo e nella prima del...
Idrisidi
Asilah, città di fondazione Idriside
Il fondatore della dinastia, Idris I, si rifugiò in Marocco nel 786 per sfuggire al massacro dei discendenti del Profeta da parte degli Abbasidi, i...