L'artigianato artistico di età romana

Tra gli oggetti di artigianato artistico della regione – intagli in avorio e in osso, ornamenti in bronzo – va segnalata una gemma frammentaria, conservata per poco più della metà, che reca inciso il ritratto di Settimio Severo, di profilo. Di fronte a lui era un’altra testa, anch’essa di profilo, verosimilmente della moglie Giulia Domna. L’opera, di grande finezza, doveva raggiungere almeno 4 cm di larghezza; fu rinvenuta nel 1930 a Tangeri, sul sito della necropoli di Marshan da un imprenditore edile. Nella stessa occasione ne vennero alla luce altre, di varie epoche, con raffigurazioni varie: Giove, Eros, tritone con tridente, pantera che balza su un’antilope, aquila, delfino, ape, croce.