La qasba di Targha

Nota come Dar Sultan, la qasba di Targha è una fortezza databile presumibilmente a età medievale. È situata su una collina che domina il villaggio di Targha e quindi la foce dell’Oued Tarerha. La fortezza è protetta da una cinta dal perimetro irregolare al cui interno, in corrispondenza della zona più elevata, è un edificio di pianta rettangolare, i cui muri sono conservati solo su un filare e che contiene due cisterne; e come le altre parti della qasba è di difficile datazione.

La cinta è rafforzata da 4 torri di pianta rettangolare; quello nord orientale è di dimensioni maggiori. Delle altre, simili per caratteristiche costruttive, quella occidentale, di cui rimangono la facciata, conservata per circa 10 m, e delle partizioni interne, controlla le comunicazioni tra l’interno della valle e il mare; la torre meridionale, divisa in due ambienti, presenta, sull’intonaco esterno, dei graffiti raffiguranti un’imbarcazione confrontabile con quelle della chiesa-moschea di Ksar Sghir; la torre ubicata a sud-est presenta una pianta tripartita. l’accesso alla qasba dovrebbe aprirsi tra queste due ultime torri.

Ai piedi della fortezza medievale si trova una moschea, forse databile al XIII secolo. L’interno (m 15,20 x 6,10) è diviso in due campate parallele alla quibla da una fila di 5 archi a ferro di cavallo. Poiché il minareto non è unito all’aula di preghiera, si è pensato che quest’ultima fosse originariamente di dimensioni maggiori.