La Moschea della Qasba a Tangeri

La Moschea della Qasba si apre sul mechouar e comunica con il Dar Al Makhzen; fu costruita da Ali Al Rifi e ingrandita dal figlio Ahmed, che fece edificare il minareto; il complesso fu oggetto di radicali rimaneggiamenti in occasione della visita di Mulay Hassan nel 1889 e, nel 1921, le decorazioni vennero ricoperte di colori non pertinenti, come accadde in molte altre moschee della città. L’elemento più conservato è il minareto ottagonale, simile a quelli fatti costruire da Ahmed Al Rifi a Chefchaouen e Tétouan. Questa pianta insolita per il Marocco si ispira forse ai minareti dell’Algeria ottomana che ricordano a loro volta la “Torre del Oro” almohade di Siviglia, dodecagonale. Le facciate, scandite da laterizi, sono decorate da arcate cieche campite a zellij e da pannelli con motivi geometrici in laterizio e zellij. Il coronamento è a merli triangolari e la lanterna presenta un motivo a scacchiera in mattonelle smaltate bianche e nere.