Il Palazzo di Mulay Hafid a Tangeri

Il palazzo è una grande costruzione in stile moresco voluta nel XIX secolo dal sultano Mulay Hafid, che tuttavia non vi risiedette mai. Fu ceduto ai Francesi che lo vendettero all’asta e venne acquistato nel 1926 dal governo italiano assieme al parco circostante, dove furono costruiti una scuola, un ospedale e una chiesa. Fu chiamato il Palazzo delle Istituzioni Italiane e ospitò concerti, ricevimenti, mostre e rappresentazioni teatrali. Abbandonato dopo l’indipendenza, è stato di recente restaurato; gli ambienti si dispongono intorno ad una vastissima corte porticata a giardino con una fontana centrale. Uno dei quattro saloni è ritenuto il più bello della città; è provvisto di una scena per spettacoli.