Architetture portoghesi e spagnole

Gli interventi edilizi portoghesi nei centri della penisola tingitana si limitarono essenzialmente all’allestimento di fortificazioni e alla costruzione di alcuni edifici di rappresentanza. Il diffondersi dell’impiego dell’artiglieria nei combattimenti e negli assedi aveva infatti reso necessario l’impianto di fortificazioni che ospitassero postazioni e potessero resistere ai bombardamenti: il pisé fu quindi rimpiazzato dalla pietra.