L’eredità culturale della penisola tingitana: la ricchezza della diversità

Il patrimonio culturale della penisola tingitana, ponte tra due continenti e tra due mari, si è formato dall’incontro tra genti diverse che gli hanno conferito tratti originali.
Questa regione custodisce un’eredità culturale cospicua e vasta, le cui testimonianze sono ben riconoscibili nella fisionomia e nelle caratteristiche architettoniche degli abitati, tra le pieghe dei paesaggi rurali, nelle espressioni dell’arte e dell’artigianato, nella musica e nella poesia.
Dalla più remota Preistoria fino a oggi un susseguirsi ininterrotto di civiltà e di saperi ha dato vita infatti a manifestazioni culturali peculiari e diverse, che rappresentano una grande ricchezza della penisola tingitana.

Le città sotto gli Almohadi
Qsar El Kebir (lett. il grande castello, la grande fortezza) corrisponderebbe alla colonia romana di Oppidum Novum. Il centro, fondato agli inizi dell’XI secolo, fu una tappa importante nell’...

Tangeri nel periodo degli interessi...
Presa nel 1471 dai Portoghesi passa in mani spagnole nel 1578, per tornare sotto i vecchi dominatori nel 1640. Nel 1661 l’infanta Caterina di Braganza va sposa a Carlo II di Inghilterra: Tangeri, che...

Quitzán
Situato su un’altura presso il corso medio dell’Oued Martil, presso Tétouan, Quitzán fu un importante centro a carattere urbano la cui vita si sarebbe protratta dall’epoca punica (V s. a.C.) fino a...

Il Cromlech di M’zora
Situato a circa 15 km a sud-est di Asilah, il complesso monumentale di M’zora costituisce un esempio significativo dell’architettura megalitica del Marocco ed è uno dei più noti monumenti funerari...

Sidi Abdeslam del Behar
Di questo insediamento, situato presso la foce dell’Oued Martil, si conserva solo una porzione nei pressi di un marabut e del cimitero circostante, in quanto una buona parte è costantemente...

La scultura nel periodo mauretano
Gruppi scultorei: Teseo e il Minotauro, Eracle e Anteo
Da Lixus provengono manufatti in bronzo di eccellente qualità e fattura che testimoniano della floridezza e della cultura della città: oltre a parti di mobili, candelabri e altri oggetti di uso...