L’eredità culturale della penisola tingitana: la ricchezza della diversità

Il patrimonio culturale della penisola tingitana, ponte tra due continenti e tra due mari, si è formato dall’incontro tra genti diverse che gli hanno conferito tratti originali.
Questa regione custodisce un’eredità culturale cospicua e vasta, le cui testimonianze sono ben riconoscibili nella fisionomia e nelle caratteristiche architettoniche degli abitati, tra le pieghe dei paesaggi rurali, nelle espressioni dell’arte e dell’artigianato, nella musica e nella poesia.
Dalla più remota Preistoria fino a oggi un susseguirsi ininterrotto di civiltà e di saperi ha dato vita infatti a manifestazioni culturali peculiari e diverse, che rappresentano una grande ricchezza della penisola tingitana.

L'artigianato artistico sotto i...
Poco è rimasto della grande moschea merinide di Ksar El Kebir; possediamo comunque il ricordo di un pregevole lampadario di ceramica menzionato dallo storico del sultano merinide. Su di esso erano...

Le terme di Zilil
Zilil. Le terme extraurbane, panoramica
Il complesso fu costruito in età flavia sul sito di un edificio più antico, regolarizzando il terreno con un riempimento; intorno alla metà del II secolo furono aggiunti due ambienti e verso la fine...

Il territorio costiero in età romana:...
Il mare era alla base di gran parte della ricchezza del Marocco antico: il garum e le conserve di pesce, assieme alla porpora venivano prodotti in officine disposte lungo le coste ed  ...

Lixus nel periodo mauretano
Durante il regno dei Mauri (II s. a.C.-40 d.C.), dopo un sensibile declino dovuto all’espansione cartaginese, Lixus vive un periodo di floridezza testimoniato da un notevole sviluppo urbanistico. Il...

Le città dopo l'indipendenza
Dall’indipendenza a oggi in Marocco si sono verificati alcuni importanti cambiamenti: l’inurbamento massiccio di popolazioni rurali e il parallelo abbandono, da parte delle componenti borghesi della...

Larache: le fortificazioni spagnole
Al momento dell’occupazione spagnola, nel 1610, Larache era protetta solo dalle due fortezze saadide e dalla qasba; l’abitato venne pertanto cinto di mura che ne condizionarono fortemente lo sviluppo...