L’eredità culturale della penisola tingitana: la ricchezza della diversità

Il patrimonio culturale della penisola tingitana, ponte tra due continenti e tra due mari, si è formato dall’incontro tra genti diverse che gli hanno conferito tratti originali.
Questa regione custodisce un’eredità culturale cospicua e vasta, le cui testimonianze sono ben riconoscibili nella fisionomia e nelle caratteristiche architettoniche degli abitati, tra le pieghe dei paesaggi rurali, nelle espressioni dell’arte e dell’artigianato, nella musica e nella poesia.
Dalla più remota Preistoria fino a oggi un susseguirsi ininterrotto di civiltà e di saperi ha dato vita infatti a manifestazioni culturali peculiari e diverse, che rappresentano una grande ricchezza della penisola tingitana.

Emsa (Cudia Tebmain)
Compreso nel territorio di Tamuda, il sito, che si trova a 13 km a SE di Tétouan, occupa una posizione appena rilevata ma strategica per controllare l’accesso verso l’interno della valle dell’Oued...

L'architettura sotto gli Alawiti
Gli Alawiti sono una dinastia di grandi costruttori ed hanno favorito l’innovazione nel solco della tradizione sia nell’architettura che nella decorazione degli edifici. Nella penisola tingitana i...

Il territorio in età fenicia
Le testimonianze sull’occupazione del territorio nel periodo fenicio sono costituite dalla presenza di aree funerarie e di abitati. Le necropoli individuate nella regione di Tangeri indicano,...

La Scuola di Artigianato di Tétouan (...
La Scuola fu fondata nel 1919 allo scopo di conservare e trasmettere le ricche tradizioni artigianali arabo-andaluse: tessitura, lavorazione del metallo e del cuoio, ceramica, tecnica dello zellij,...

La chiesa di St Andrews a Tangeri
La chiesa anglicana di St Andrews fu edificata negli anni 1880 con i fondi raccolti in una colletta organizzata dal Consolato d’Inghilterra; Hasan I donò il terreno e la fece decorare da artigiani...

Tamuda nel periodo mauretano
Tamuda (dal berbero tamda, palude), ubicata su un promontorio dominante la riva destra dell’Oued Martil, che durante l’antichità era navigabile, godeva di una posizione strategica adatta allo...