L’eredità culturale della penisola tingitana: la ricchezza della diversità

Il patrimonio culturale della penisola tingitana, ponte tra due continenti e tra due mari, si è formato dall’incontro tra genti diverse che gli hanno conferito tratti originali.
Questa regione custodisce un’eredità culturale cospicua e vasta, le cui testimonianze sono ben riconoscibili nella fisionomia e nelle caratteristiche architettoniche degli abitati, tra le pieghe dei paesaggi rurali, nelle espressioni dell’arte e dell’artigianato, nella musica e nella poesia.
Dalla più remota Preistoria fino a oggi un susseguirsi ininterrotto di civiltà e di saperi ha dato vita infatti a manifestazioni culturali peculiari e diverse, che rappresentano una grande ricchezza della penisola tingitana.

L'architettura sotto gli Almoravidi
Ceuta. Hammam.
Un hammam di età almoravide venuto casualmente in luce a Ceuta in occasione della demolizione di un edificio è stato recentemente oggetto di restauri; si trova presso l’estremità nord orientale della...

Sidi Abdeslam del Behar
Di questo insediamento, situato presso la foce dell’Oued Martil, si conserva solo una porzione nei pressi di un marabut e del cimitero circostante, in quanto una buona parte è costantemente...

Il nuovo mellah di Tétouan e la...
Il mellah di Tétouan
Il nuovo mellah venne edificato sotto il regno di Mulay Sliman nella parte meridionale della medina: con un decreto del 1807 il sultano aveva infatti stabilito la demolizione del mellah per la...

La qasba di Targha
Nota come Dar Sultan, la qasba di Targha è una fortezza databile presumibilmente a età medievale. È situata su una collina che domina il villaggio di Targha e quindi la foce dell’Oued Tarerha. La...

Le case tradizionali di Tétouan
Tétouan. La Medina, abitazioni tradizionali: particolare degli ingressi
Le case della medina di Tétouan sono per lo più ben conservate per la costante cura dei primi proprietari e dei loro discendenti; alcune sono state restaurate nel quadro del programma di...

Casa di Marte e Rhea Silvia a Lixus
Lixus. Casa di Marte e Rhea Silvia, particolare del mosaico
La domus, che prende il nome dal soggetto di uno dei mosaici che la decoravano, si trova nel settore occidentale del pianoro sommitale della città. L’ingresso, tripartito, si apre su un vestibolo in...