L’eredità culturale della penisola tingitana: la ricchezza della diversità

Il patrimonio culturale della penisola tingitana, ponte tra due continenti e tra due mari, si è formato dall’incontro tra genti diverse che gli hanno conferito tratti originali.
Questa regione custodisce un’eredità culturale cospicua e vasta, le cui testimonianze sono ben riconoscibili nella fisionomia e nelle caratteristiche architettoniche degli abitati, tra le pieghe dei paesaggi rurali, nelle espressioni dell’arte e dell’artigianato, nella musica e nella poesia.
Dalla più remota Preistoria fino a oggi un susseguirsi ininterrotto di civiltà e di saperi ha dato vita infatti a manifestazioni culturali peculiari e diverse, che rappresentano una grande ricchezza della penisola tingitana.

La Moschea Hassan II di Tétouan
Tétouan, la Moschea di Hassan II, particolare del minareto
La Moschea Hassan II di Tétouan è stata inaugurata nel 1973; è la più grande della città ed è ubicata nella parte sud occidentale dell’ensanche. Lo spazio interno è scandito da arcate a ferro di...

I pionieri dell’archeologia moderna
La moderna archeologia marocchina deve molto a due grandi personalità, che operarono essenzialmente nella penisola tingitana, alla cui conoscenza portarono un contributo fondamentale; le accomuna l’...

Ceuta nel periodo mauretano
A Ceuta le testimonianze sul periodo di passaggio tra la fase punica e quella mauretana (III-II s. a.C.) sono scarse: si tratta essenzialmente di monete e di materiali ceramici che non provengono da...

L'artigianato artistico sotto gli...
Tétouan divenne famosa per la fabbricazione delle armi, dei tappeti, delle ceramiche, del legno dipinto e per la lavorazione della seta e del cuoio. Quest’ultima assunse una grande importanza sotto...

La chiesa di St Andrews a Tangeri
La chiesa anglicana di St Andrews fu edificata negli anni 1880 con i fondi raccolti in una colletta organizzata dal Consolato d’Inghilterra; Hasan I donò il terreno e la fece decorare da artigiani...

Anfiteatro di Lixus
Lixus. Anfiteatro
A Est della cinta muraria tarda fu messo in luce, a partire dal 1963, un edificio da spettacolo di dimensioni modeste (assi arena m 32,50 e 32, larghezza gradinate m 11,5) simile ad un anfiteatro,...